.RU

• Noblesse oblige. Massima di De Levis (inizio XIX sec.) che invitava i nobili a ricordarsi sempre delle loro origini.•


Noblesse oblige. Massima di De Levis (inizio XIX sec.) che invitava i nobili a ricordarsi sempre delle loro origini.

Classe sociale nata in Europa dopo la caduta dell\'impero romano e dotata di particolari privilegi. Nonostante l\'autonomia, i membri della nobiltà dipendevano dal sovrano, il quale per diritto divino era l\'unico a poter creare nuovi nobili. Durante il medioevo la nobiltà costituiva il ceto dominante e i nobili concentravano nelle proprie mani i poteri militari e politici. L\'accentramento del potere proprio delle monarchie nazionali, vide la nascita di un ceto nobile associato alle cariche della pubblica amministrazione, che si affiancò all\'antica nobiltà. La perdita di buona parte dei privilegi, pur mantenendo la proprietà terriera, si verificò soltanto dopo la rivoluzione francese, che abolì formalmente la nobiltà. In Italia i titoli nobiliari hanno perso valore giuridico con la nascita della repubblica dopo la seconda guerra mondiale.

nobilùme, sm. spreg.

Ceto dei nobili.

nobiluòmo, sm.

Uomo di nobile discendenza.

~

aristocratico.

plebeo.

noblesse oblige, loc. avv.

Espressione francese che significa "la nobiltà obbliga" e che significa che chi ha un determinato rango è costretto a mantenere un atteggiamento adeguato. Viene spesso usata in modo ironico.

Nocàra

Comune in provincia di Cosenza (674 ab., CAP 87070, TEL. 0981).

nòcca, sf.

Ciascuna delle giunture delle dita delle mani e dei piedi.
sf. knuckle.

nocchière, sm.

(o nocchièro)

1

Chi guida o governa una nave.

2

Nella Marina Militare, il nostromo di bordo.

~

timoniere.

nocchierùto, agg.

Cosparso di nocchi.

nòcchio, sm.

1

Nodo nel tronco di un albero.

2

Parti dure nei frutti.

nocchiùto, agg.

Pieno di nocchi.

Nocciàno

Comune in provincia di Pescara (1.565 ab., CAP 65010, TEL. 085).

nocciòla, agg., sm. e sf.

agg. Che ha colore marrone chiaro.
sm. e sf. Il frutto del nocciolo.
agg. invar. light brown, hazel. sf. hazelnut.
lat. nuceola, dimin. di nux, nucis noce.

nocciolàto, sm.

Cioccolato con nocciole.

noccioléto, sm.

Terreno coltivato a noccioli.

nocciolìna, sf.

Arachide.

nocciòlo (1), sm.

1

Angiosperma (Corylus avellana) della famiglia delle Betulacee e dell\'ordine delle Fagali. Albero con frutti legnosi e semi commestibili. Cresce spontaneamente nei boschi di montagna. Originario dell\'Asia Minore, era già conosciuto nell\'antica Roma. Le sue foglie sono caduche, seghettate e ovate; i fiori femminili sono riuniti in gruppi di due o quattro, i fiori maschili in amenti; il frutto è una noce avvolta da una cupola allungata. In Italia il nocciolo è coltivato in molte regioni del meridione (nelle provincie di Napoli, Avellino, Messina, Viterbo) ma si trovano coltivazioni di noccioli anche in Piemonte (Alba, Cuneo). Le varietà coltivate, a frutto tondo o a frutto allungato sono varie: tra le più pregiate la tonda gentile, la nocella bianca e nocella rossa. Altri tipi di nocciolo sono: il nocciolo di Costantinopoli (alto fino a 20 m) e il nocciolo di Dalmazia, quest\'ultimo coltivato prevalentemente per ornamento.

~

avellano.

2

Il legno dell\'albero di nocciolo.

nòcciolo (2), sm.

1

Parte interna legnosa dei frutti carnosi (pesche, ciliegie, susine, albicocche ecc.), corrispondente all\'endocarpio. Contiene uno o più semi.

2

La parte del reattore nucleare che contiene il combustibile. In essa avviene la reazione a catena.
sm.

1

kernel, stone.

2

(pianta) hazel tree.

noccolùto, agg.

Che ha grosse nocche.

nóce, sm. e sf.

sm.

1

Albero coltivato per i frutti e per il legno.
sf.

1

Il frutto del noce.

2

Altro nome del malleolo del piede.
sm. e sf.

1

walnut.

2

(di cocco) coconut.

3

(moscata) nutmeg.
lat. nux, nucis.

Angiosperma (Juglans regia) della famiglia delle Iuglandacee e dell\'ordine delle Iuglandali, che cresce spontaneamente in Asia e nei Balcani. Il tronco può raggiungere i 20 m di altezza e le foglie sono pennato-composte. I frutti sono drupe (noci) costituite da un seme (gheriglio), stretto tra due gusci legnosi (endocarpo) avvolti dal mallo. Il seme è commestibile.

Nóce

Fiume del Trentino Alto Adige (80 Km). Sorge alle falde del Corno dei Tre Signori, sul massiccio dell\'Ortles (2.670 m). È affluente di destra dell\'Adige.

nocèlla, sf.

1

L\'osso sporgente del polso corrispondente alla testa dell\'ulna.

2

Parte del compasso dove si congiungono le due aste.

nocènte, agg.

1

Colpevole.

2

Che nuoce.

3

Spaventoso.

~

orrendo.

nocepèsca, sf.

Varietà di frutto derivato dal pesco.
sf. nectarine.

Nocèra Inferióre

Città (48.000 ab., CAP 84014, TEL. 081) in provincia di Salerno. Le risorse principali sono l\'agricoltura, con le coltivazioni di ortaggi, cereali, noci e ciliege) e le industrie metalmeccaniche, chimiche, alimentari e tessili. Di interesse la chiesa di Sant\'Antonio (XIV sec.) e la necropoli del VI sec. a. C. a San Clemente di Pareti.

Nocèra Superióre

Comune in provincia di Salerno (22.325 ab., CAP 84015, TEL. 081). Centro agricolo (coltivazione di ortaggi e frutta) e industriale (prodotti tessili e alimentari). Vi si trova la chiesa di Santa Maria Maggiore, del VI sec. Gli abitanti sono detti Nocerini.

Nocèra Terinése

Comune in provincia di Catanzaro (5.005 ab., CAP 88047, TEL. 0968).

Nocèra Ùmbra

Comune in provincia di Perugia (6.124 ab., CAP 06025, TEL. 0742).

Noces, Les

Scene coreografiche russe in quattro quadri di I. Stravinskij (Parigi, 1923).

nocéto, sm.

Terreno piantato a noci.

Nocéto

Comune in provincia di Parma (10.128 ab., CAP 43015, TEL. 0521).

Nóci

Comune in provincia di Bari (19.176 ab., CAP 70015, TEL. 080). Centro agricolo (coltivazione di olive, ortaggi e mandorle), turistico e industriale (prodotti tessili e alimentari). Vi si trovano la chiesa Madre, del XIV sec., e la chiesa di Santa Maria della Croce, del XV sec. Gli abitanti sono detti Nocesi.

nocicettìvo, agg.

Di recettore nervoso, che avverte stimoli nocivi o dolorosi.

Nocìglia

Comune in provincia di Lecce (2.766 ab., CAP 73020, TEL. 0836).

nocìno, sm.

Liquore ottenuto tenendo in infusione in alcol noci ancora avvolte nel mallo.

nocivaménte, avv.

Dannosamente.

nocività, sf.

1

L\'essere nocivo.

2

Fattori dannosi alla salute.

nocìvo, agg.

Che procura danno.

~

dannoso.

benefico.
agg. harmful.
lat. nocivus, deriv. da nocere nuocere.

NOCS

Sigla di Nucleo Operativo Corpi Speciali.

noctilùca, sf.

(pl.-che) Genere di Alghe pirrofite peridinee prive di teca e di clorofilla diffuse nei mari caldi e temperate a cui appartiene la Noctiluca scintillans che è luminescente. Si nutrono di altre Alghe microscopiche.
lat. noctilucus che riluce di notte.

nocuménto, sm.

1

Il nuocere.

2

Danno.

nodàle, agg.

1

Relativo ai nodi astronomici.

2

Punto di incrocio di strade, ferrovie e simili.

3

Punto centrale di qualcosa.

~

sostanziale, essenziale.

secondario, marginale.

nodèllo, sm.

1

Giuntura del piede o della mano.

2

Negli animali a quattro zampe, la regione compresa tra lo stinco e il pasturale.

Nodier, Charles

(Besançon 1780-Parigi 1844) Scrittore. Tra le opere Smarra o i Demoni della notte (1821) e Tribly o il folletto d\'Argail (1822).

nodìno, sm.

1

Piccolo nodo.

2

Tipo di punto nel ricamo.

3

La costata di vitello.

nòdo, sm.

1

Legatura che si fa intrecciando due capi di fune, spago ecc.

~

groppo, fiocco.

2

Punto focale di una questione.

3

Sostanza, essenza.

5

Punto di confluenza di più linee di comunicazione.

6

Nella navigazione, sia marina che aerea, è l\'unità di misura della velocità ed è espressa in miglia marine (1.852 m) all\'ora.
sm.

1

knot.

2

(aut.) junction.

3

(ferroviario) junction.

4

(punto centrale) crux, heart.

In astronomia è ciascuno dei due punti in cui l\'orbita di un pianeta o della Luna interseca l\'eclittica. I due nodi si dicono nodo ascendente o nodo discendente a seconda che il corpo celeste lo intersechi dall\'emisfero australe all\'emisfero boreale o viceversa.
In botanica è il punto del fusto sul quale si inseriscono una o più foglie.
In matematica è il punto in cui una curva passa due volte e quindi ha tangenti reali e distinte.
In fisica è il punto di un\'onda stazionaria, nel quale l\'ampiezza dell\'onda è nulla. In ottica è ciascuno dei punti coniugati sull\'asse ottico del sistema.
In elettronica è ogni punto nel quale sono collegati più conduttori e per il quale valga il principio di Kirchhoff.

Nodo di vipere

Romanzo di F. Mauriac (1925).

nodosità, sf.

1

L\'essere nodoso.

2

La presenza di nodi su una superficie.

nodóso, agg.

Che ha molti nodi.
agg. knotty.
lat. nodosus.

nodulàre, agg.

Costituito da noduli.

nòdulo, sm.

1

Piccolo nodo sul tronco e sui rami degli alberi.

2

In anatomia formazione tondeggiante di origine naturale o patologica.

~

escrescenza, ciste.
lat. nodulus, dimin. di nodus nodo.

nodulóso, agg.

Pieno di noduli.

NOE

Sigla di Nucleo Operativo Ecologico.

Noè

In ebraico Noah. Personaggio biblico, patriarca che Dio esortò a costruire un\'arca per rifugiarsi insieme alla sua famiglia e a una coppia di tutti gli animali, salvandosi dal diluvio. Secondo la tradizione visse fino a tarda età e fu il primo a coltivare la vite. Bevendo il frutto di questa nuova piantagione, Noè un giorno si ubriacò e i tre figli lo trovarono nudo. Uno dei tre figli, Cam, lo derise e per questo, al suo risveglio Noè benedisse gli altri due figli rispettosi (Sam e Jafet) e maledisse Cam per la sua sfrontatezza e irriverenza. La tradizione fa risalire a questo racconto la maledizione di Cam e di tutta la sua stirpe di Canaan. Infatti, la Bibbia considera i tre figli di Noè Cam, Jafet e Sam i capostipiti delle tre stirpi umane e fa risalire a Noè tutta l\'umanità prediluviana.

noèma, sm.

(pl.-i)

1

Insieme dei tratti componenti il senso dell\'enunciato.

2

In filosofia, l\'oggetto della percezione intellettuale o il suo contenuto.

Noèpoli

Comune in provincia di Potenza (1.348 ab., CAP 85035, TEL. 0973).

noèsi, sf.

1

Nella filosofia classica, pensiero, conoscenza intuitiva.

2

Nella filosofia moderna, Husserl ha usato tale termine per indicare il momento soggettivo degli atti di cognizione rivolti all\'oggetto dell\'esperienza vissuta.

Noether, Emmy

(Erlangen 1882-Bryn Mawr, Pennsylvania 1935) Matematica tedesca figlia di un altro matematico Max Noether. Insegnò a Gottinga e, dopo il suo esilio negli Stati Uniti al Bryn Mawr College. Diede importanti contributi alla moderna algebra astratta e della topologia.

Noether, Max

(Mannheim 1844-Erlangen 1921) Matematico tedesco. Contribuì notevolmente allo studio della teoria delle funzioni algebriche oltre a dimostrare numerosi teoremi della geometria algebrica.

Nogàra

Comune in provincia di Verona (7.711 ab., CAP 37054, TEL. 0442).

Nogarédo

Comune in provincia di Trento (1.582 ab., CAP 38060, TEL. 0464).

Nogaret, Guglièlmo di

(Saint-Felix de Caraman 1260 ca.-1313) Politico francese. Ministro di Filippo IV, eseguì la sua politica contro Bonifacio VIII e l\'ordine dei templari, rendendosi protagonista dell\'oltraggio di Anagni nel 1303.

Nogaròle Ròcca

Comune in provincia di Verona (2.676 ab., CAP 37060, TEL. 045).

Nogaròle Vicentìno

Comune in provincia di Vicenza (825 ab., CAP 36070, TEL. 0444).

Nógr´d

Contea (224.000 ab.) dell\'Ungheria, presso il confine slovacco. Capoluogo Salgótarj´n.

nói, pron. pers. m. e f. di prima pers. pl.

1

È usato, come soggetto, dalla persona che si riferisce a se stesso insieme ad altre persone.

perché hanno scelto proprio noi?

2

Si usa come plurale di maestà da parte di re, papi e simili.

noi Rettore Magnifico dell\'Università di Pavia.

3

Come complemento.

non lo hanno certo detto a noi poveri operai!
pron.

1

(soggetto) we.

2

(con preposizione) us.

3

(oggetto) ourselves.

4

(noi stessi) we ourselves.
lat. nos.

nòia, sf.

1

Senso di fastidio provocato dall\'inerzia o dalla monotonia.

~

tedio, uggia.

una noia insopportabile gli impediva di fare qualsiasi cosa.

2

Chi è noioso.

sei proprio una noia!

3

Molestia.

~

seccatura.

il vento gli recava noia alla gola.
sf.

1

boredom.

2

(fastidio) nuisance.
deriv. da noiare.

Noia, La

Romanzo di A. Moravia (1960). Il protagonista del libro è un giovane di circa 35 anni, di famiglia ricca, dominato dalla noia. Non ha amicizie, vive senza passioni né ideali. La relazione con Cecilia non riuscirà a intaccare il suo stato cronico. La noia, secondo Moravia, è la mancanza di rapporti con le cose, l\'impossibilità di avere legami con la realtà se non attraverso il denaro e il possesso. Dino sogna qualche paradiso sconosciuto in cui il rapporto con le cose possa essere autentico. Il tema del libro è di lontana ascendenza esistenzialista (La nausea di J. P. Sartre, 1938)

noiàltri

=>

"noi"

Noicàttaro

Comune in provincia di Bari (20.937 ab., CAP 70016, TEL. 080). Centro agricolo (coltivazione di prodotti ortofrutticoli e uva) e industriale (prodotti alimentari). Vi si trova la chiesa di Santa Maria della Pace, del XIII sec. Gli abitanti sono detti Noiani o Noicattaresi.

noiosaménte, avv.

In maniera noiosa.

noiosità, sf.

1

L\'essere noioso.

2

La causa della noia.

noióso, agg. e sm.

agg. Che dà noia.

~

tedioso, uggioso.

gradevole, interessante.
sm. Persona noiosa.

~

scocciatore.
agg.

1

tedious, boring.

2

(fastidioso) annoying.

noir, agg. e sm.

agg. invar. Genere narrativo o cinematografico che unisce elementi del giallo e del thrilling.
sm. invar. Genere, film o romanzo noir.

Noiret, Philippe

(Lille 1930-) Attore cinematografico e teatrale francese. Dopo l\'esordio al Théâtre National Populaire nel 1953, si dedicò soprattutto al cinema. I film principali sono, Il delitto di Teresa Desqueyroux (1962), La grande abbuffata (1973), Amici miei (1975), Speriamo che sia femmina (1986), Nuovo cinema Paradiso (1989), La vita e nient\'altro (1989) e Il postino (1994).

noisette, agg. e sm.

agg. invar. Che è di colore nocciola.
sm. invar. Il colore nocciola.

Nòla

Comune in provincia di Napoli (32.613 ab., CAP 80035, TEL. 081). Centro agricolo (coltivazione di patate, ortaggi, cereali e frutta), dell\'allevamento bovino e industriale (prodotti alimentari e meccanici). Tra il 1820 e il 1821, fu sede dei primi moti carbonari. Vi si trova la chiesa di San Biagio, del XIV sec. Gli abitanti sono detti Nolani.

Nolanàcee

Famiglia di piante erbacee o subarbustacee originarie dell\'America del centro-sud.

Noland, Kenneth

(Asheville 1924-) Pittore statunitense. Tra le opere Dono (1962, New York, Greenberg Collection).

Nolde, Emil

(Nolde 1867-Seebüll 1956) Nome d\'arte di Emil Hansen. Pittore tedesco. Tra le opere Vita di Santa Maria Egiziaca (1909-1913, Amburgo, Kunsthalle) e Pappagallo, tessitura, amuleto e porcellana russa (Hannover, Museo Sprengel).

Nòle

Comune in provincia di Torino (6.496 ab., CAP 10076, TEL. 011).

noleggiànte, agg., sm. e sf.

Chi dà a noleggio beni mobili.

noleggiàre, v. tr.

Prendere o dare a noleggio.

~

affittare.
v. tr.

1

to hire.

2

(dare a noleggio) to hire out.

noleggiatóre, sm.

Chi noleggia, prende o dà a noleggio.

noléggio, sm.

1

Il noleggiare.

presero a noleggio un\'automobile per muoversi sull\'isola.

2

Il prezzo del nolo.

3

Il negozio, il luogo in cui si noleggia.

aveva dimenticato il documento al noleggio.
sm.

1

hire.

2

(prezzo) charge, rental.
deriv. da nolo.

nolènte, agg.

Che non vuole.

Nòli

Comune in provincia di Savona (2.997 ab., CAP 17026, TEL. 019).

noli me tangere, loc. avv.

Espressione latina che significa "non continuare a toccarmi" o "non trattenermi". Di solito è usata col significato di "non toccarmi".

nòlo, sm.

1

Noleggio.

2

Il corrispettivo che si paga per il noleggio.
sm.

1

hire.

2

(prezzo) rental.

nolontà, sf.

1

In filosofia il rifiuto volontario del male.

2

Nella psicologia moderna, resistenza a un impulso dovuta alla propria volontà.

Nolte, Ernst Hermann

(Witten-Ruhr 1923-) Storico tedesco. Tra le opere La crisi dei regimi liberali e i movimenti fascisti (1968).

nòma, sm.

(pl.-i) Stomatite gangrenosa che può insorgere in seguito a gravi malattie infettive o essere primaria in soggetti che presentano anomalie.

nòmade, agg., sm. e sf.

agg.

1

Relativo a popolo che cambia spesso la propria area di insediamento.

~

girovago, zingaro.

stabile.

le tribù nomadi del deserto.

2

Che non ha sede, dimora fissa.

~

vagabondo.
sm. e sf.

1

Chi appartiene a tale popolo.

2

Chi non ha sede fissa.

~

ramingo.

era diventato un nomade con quel lavoro che lo obbligava continuamente a viaggiare.
agg. nomadic. sm. e sf. nomad.
lat. nomas,-adis, dal greco nomàs, nomàdos.

Nomadi, I

Film d\'avventura, americano (1960). Regia di Fred Zinnemann. Interpreti: Robert Mitchum, Deborah Kerr, Peter Ustinov. Titolo originale: The Sundowners

nomadìsmo, sm.

Caratteristica di alcuni gruppi etnici, che si spostano all\'interno di un territorio per la caccia o per la ricerca di pascoli per l\'allevamento. Molto diffuso durante la preistoria, è ancora in uso presso popolazioni africane come i boscimani e i pigmei e presso i popoli dediti all\'allevamento (tuareg, beduini, ottentotti e mongoli).

Nomàglio

Comune in provincia di Torino (360 ab., CAP 10010, TEL. 0125).

nomàrca, sm.

(pl.-chi) Nell\'antico Egitto, capo di un nomo.

nomàre, v. tr.

1

Nominare.

2

Chiamare per nome.

nóme, sm.

Appellativo, termine con cui si indica una persona o una cosa.

~

denominazione.
sm.

1

name.

2

(di battesimo) first name.

3

(gramm.) noun.
lat. nomen,-inis. 2010-07-19 18:44 Читать похожую статью
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • Контрольная работа
  • © Помощь студентам
    Образовательные документы для студентов.